domenica 5 maggio 2013

Populaire (2012) : l'amore alla macchina da scrivere

Una deliziosa commedia romantica del 2012, ambientata alla fine degli anni cinquanta in Francia. Il mio primo film in francese, una bella esperienza, che ripeterò presto con altri film che ho nel cassetto. I due protagonisti di Populaire, Louis e Rose, sono davvero carini, lui fa un pò l'antipatico, ma è tutta scena lei è molto bella e dolce, stile Audrey Hepburn. Consigliato per le romanticone. Colori pastello e stile patinato lo rendono piacevolissimo.

Solo un accenno di trama per non togliervi il gusto di scoprirlo guardando...
(da mymovies.it ):

Francia, fine anni cinquanta. Rose Pamphyle (Déborah François) vive in una piccola città di provincia della Normandia. La vita sembra riservarle poche sorprese: un matrimonio già organizzato con il figlio del meccanico, un bravo ragazzo. Una vita da casalinga. Ma il sogno di Rose è di diventare segretaria. Pur nata in provincia, il suo è uno spirito decisamente da donna moderna e emancipata. La sua tenacia, e un talento fuori dal comune nel battere a velocità strepitosa i tasti della macchina da scrivere - la porteranno lontano. Supera i colloqui presso un'agenzia di assicurazioni e diventa la segretaria di Louis Echard (Romain Duris)... .

trailer ita: Tutti pazzi per Rose
Alla prossima!

2 commenti:

  1. Grazie Moon, film davvero delizioso e romantico.
    Io adoro quelle storie dove si capisce fin dall'inizio che i due finiranno insieme e si ameranno alla follia.
    Amo le cose scontate, perchè me le gusto e mi piace vedere quello che mi aspetto realizzarsi !
    Non sapevo che esistessero le gare di dattilografia e che ci fossero pure gli ultrà !
    ahah mamma mia....delle vere e proprie competizioni !
    Tanto per non perdere il vizio, i nostri cugini francesi,fanno fuori subito, facendole fare la figura della cretina, la concorrente italiana..ahaha
    VAbbe, li perdoniamo, perchè il film è carino e merita un applauso !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha vero, una stoccatina all'Italia non se la sono risparmiata, ma il film è loro e ci sta, resta sempre una delizia da guardare. Anch'io adoro queste storie scontate e rassicuranti nel lieto fine, che si fanno apprezzare nella loro semplicità. Alla fine del film mi era venuta voglia di battere a macchina! Le dita colorate con i colori dei tasti erano geniali, ha pure lanciato una moda. Prima esistevano davvero un sacco di competizioni strane. Immagina i giudici a contare i caratteri, gli spazi, le interlinee ecc.., da perderci la testa. Comunque io sulla tastiera del pc batto con le due dita! viva le due dita :D

      Elimina